Un dopo pranzo continuamente privato di un illusorio direzione sensato, mediante mia apparenza, canta la poesia “non amarmi”

Un dopo pranzo continuamente privato di un illusorio direzione sensato, mediante mia apparenza, canta la poesia “non amarmi” Lui all’incirca capisce e riprende verso volermi proclamare qualsiasi acrobazia giacche ci vediamo mediante un amplesso, completamente arriva verso ordinarmelo lui identico: “quando arrivi voglio cosicche vieni ad abbracciarmi”. Fosse a causa di me non lo lascerei […]

Scroll Up